Emilia Romagna, un progetto per la formazione e il sostegno dei genitori di bambini e ragazzi con disabilità visiva >>

Prenderà il via nelle prossime settimane il progetto “Formazione e sostegno per genitori di bambini e ragazzi con disabilità visiva” ideato dall’IRIFOR dell’EMILIA Romagna, l’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione dell’UICI (Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti). L’iniziativa si rivolge a tutte le famiglie che risiedono nella regione o iscritte alle nove sezioni dell’UICI dell’Emilia Romagna. Sono previsti due cicli composti ciascuno da quattro incontri di gruppo che si svolgeranno nelle sedi operative di Bologna, Ferrara, Reggio Emilia e Rimini. Gli argomenti trattati saranno: Genitore e persona (Emozioni, vissuto e relazioni – Accompagnare nella crescita) nel primo ciclo e Essere figlio con disabilità e persona (Vissuti, emozioni, visione del mondo – crescere in famiglia e nel mondo) nel secondo. Gli incontri avverranno nelle diverse sedi con le stesse modalità e con uguali contenuti. I genitori avranno la possibilità di condividere le proprie esperienze mentre i conduttori e gli esperti porteranno a loro volta contenuti e spunti in grado di favorire il confronto di gruppo. Sono previsti anche incontri individuali per ogni singolo genitore o coppia genitoriale per poter parlare dei propri desideri, bisogni e necessità da affrontare poi eventualmente anche negli incontri di gruppo oppure avvalersi di un supporto o una consulenza specifica per approfondimenti o particolari necessità. Gli incontri saranno condotti dall’equipe di psicologi-psicoterapeuti della regione Emilia Romagna che aderiscono al progetto Stessa strada per crescere insieme nato nell’ambito del protocollo d’intesa tra UICI e CNOP (Consiglio Nazionale Ordine Psicologi) per il sostegno psicologico dei genitori di bambini ciechi o ipovedenti. Gli obiettivi generali e specifici sono diversi, si cerca soprattutto di formare un gruppo di mutuo supporto e sostegno e di aiutare i genitori ad accompagnare i propri figli nel loro percorso di crescita e a superare gli inevitabili momenti di crisi.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.