Il MIUR ha riunito i membri dell’Osservatorio per l’inclusione: bisogna qualificare ancora di più il servizio >>

Venerdì 29 Giugno il Ministro dell’istruzione, dell’Università e della ricerca Marco Bussetti ha riunito a Roma al MIUR i membri dell’Osservatorio permanente per l’inclusione. Il Ministro ricorda che l’Italia ha una lunga tradizione di inclusione scolastica e che il nostro sistema di formazione e istruzione rappresenta un’eccellenza. Ora si vuole qualificare ancora di più il servizio dei nostri istituti. Secondo quanto afferma il Ministro, lo si vuole fare partendo dai bisogni che emergono dalla base, da chi è vicino ai ragazzi e ne conosce le necessità. L’Osservatorio offre un’importante occasione di ascolto da cui si deve partire Per definire un programma di azioni, tempi e modalità che porteranno a raggiungere l’obiettivo principale: la libertà dei nostri giovani. Risultati immagini per miur osservatorio inclusioneDurante la riunione è stata presentata la nuova versione del Portale per l’inclusione scolastica che sarà poi esaminata dalle associazioni che fanno parte dell’Osservatorio per essere messa on line nel mese di Luglio. Questa è destinata a diventare il punto di riferimento per tutte le informazioni sull’argomento, dalla formazione dei docenti, alle buone pratiche, alla normativa in materia. All’incontro hanno partecipato Giuseppe Chinè, capo di Gabinetto del MIUR, Rosa De Pasquale, Capo del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e di formazione, Maria Assunta Palermo, Direttore generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione, Giovanni Boda, Direttore Generale per lo studente, l’integrazione e la partecipazione. Ha presenziato il sottosegretario Salvatore Giuliano che ha affermato che questo governo  dedicherà la massima attenzione alle criticità che emergeranno nell’ambito di questo Osservatorio e che l’inclusione scolastica costituisce una priorità. La via maestra per garantirla è aumentare il personale specializzato. Secondo il sottosegretario bisogna lavorare in questa direzione.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.