“Ladri di carrozzelle”, dal palco di Sanremo a quello di Bruxelles

La band di artisti disabili “ladri di carrozzelle” si è esibita a Bruxelles in occasione dell’evento “Europa, Arte Spettacolo e Disabilità” organizzato dal vice-presidente del parlamento UE David Sassoli per presentare le politiche italiane all’avanguardia nell’inclusione. Allo spettacolo hanno assistito diversi eurodeputati di tutti i partiti politici e i rappresentanti dell’Istituto professionale alberghiero Einstein-Nebbia di Loreto che ha presentato l’esperienza dell’alternanza scuola-lavoro per ragazzi con disabilità mentali. Ha concluso la serata la rappresentazione della “Medea” di Euripide messa in scena dai ragazzi del “Teatro Patologico” fondato da Dario D’Ambrosi.  La Band “Ladri di carrozzelle” nasce nell’estate del 1989 in un villaggio turistico dove un gruppo di ragazzi scopre di avere la passione comune per la musica e, tornati a Roma, decidono di fondare un gruppo musicale. Quasi tutti i fondatori sono disabili affetti da distrofia muscolare, ma questo non gli impedisce di inseguire e realizzare il sogno di diventare una band fino a raggiungere il traguardo del palco di Sanremo dove si sono fatti conoscere con il brano “Stravedo per la vita” . Nel corso degli anni la formazione è cambiata a causa dell’aggravarsi della malattia dei fondatori ed al momento non esiste una formazione ben definita, ma il numero dei componenti cambia a seconda dell’impegno richiesto. I “ladri di carrozzelle” non sono soltanto una band che si esibisce in scuole, piazze e teatri, attualmente è anche impegnata in un’attività laboratoriale nella Cooperativa Arcobaleno di Frascati che coinvolge una ventina di persone con disabilità e un gruppo di volontari che li assise nelle loro necessità.

 

https://www.ladri.com/ladri/l-storia

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.