No alle classi pollaio se presenti studenti disabili è la proposta dell’On. Azzolina >>

È stata presentata con la firma dell’On. Lucia Azzolina (M5S), ed è ora in discussione in commissione cultura alla Camera, la proposta di legge che riduce a 22 il numero degli alunni per classe e a 20 in caso di presenza di studenti con disabilità. Per ora si tratta soltanto di una proposta di legge ma, qualora fosse concretizzata, porterebbe ad un miglioramento della qualità della didattica e favorirebbe l’inclusione scolastica dei ragazzi con disabilità. Attualmente, sulla base del DPR n. 81/090 il numero massimo di alunni previsto è di 27 per la scuola primaria, 28 per la scuola secondaria di primo grado e 30 per quelle di secondo grado, ma è possibile aggiungere un ulteriore 10% arrivando a oltre 30 alunni. Gli insegnanti sono spesso costretti a fare lezione in classi troppo piccole e rumorose, hanno non poche difficoltà a svolgere nel modo migliore il proprio lavoro e ad assicurare le dovute attenzioni agli studenti con maggiori difficoltà. Dichiara l’onorevole Azzolina: “Con il nuovo testo non transigeremo sulla vivibilità delle aule, in particolare quelle dove sono presenti studenti con disabilità: non si potrà ,obbligatoriamente, superare il tetto di 20. In tutte le altre, invece, il tetto sarà 22”.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.