Si celebra il 21 marzo la Giornata Mondiale delle Persone con Sindrome di Down >>

Close up portrait of businessman with down syndrome working. Young man in suit working on laptop in garden.

Oggi, 21 marzo, si celebra la Giornata Mondiale delle Persone con Sindrome di Down, il primo giorno di primavera, per ricordare la caratteristica genetica che caratterizza la sindrome, ovvero la trisomia della coppia cromosomica ventuno. Non troppo tempo fa, l’idea diffusa era quella di persone con deficit intellettivo, con una aspettativa di vita non troppo alta e incapaci di essere autonomi e badare a se stessi, con grandi difficoltà ad inserirsi sia nel mondo del lavoro sia nella società.

Oggi la realtà è ben diversa: si è allungata l’aspettativa di vita, i bambini con sindrome di Down frequentano la scuola, è cresciuto il loro livello di autonomia e circa il 12% degli adulti ha un lavoro, grazie all’impegno delle loro famiglie e delle associazioni.
Diverse sono state le iniziative organizzate per la giornata. L’Aipd (Associazione Italia Persone Down), in collaborazione con Erickson, ha realizzato un breve video “Ragazzi in gamba” che, con semplicità e chiarezza, sottolinea l’importanza dell’educazione all’autonomia degli adolescenti con sindrome di Down. Nel video, Anna Contardi, coordinatrice nazionale Aipd, afferma che “nella crescita verso l’autonomia, un bambino con disabilità incontra due tipi di ostacoli: da una parte le difficoltà legate al suo deficit, dall’altra gli atteggiamenti di paura e le ambivalenze dell’ambiente che interferiscono con il suo grado di autonomia potenziale, raggiungibile pur nella situazione di svantaggio. Le persone con sindrome di Down possono però raggiungere un buon livello di autonomia se si lavora in tal senso e li si riconosce diventare “uomini e donne semplici” non considerandoli per tutta la vita eterni bambini”. Dall’esperienza dei “Percorsi di educazione all’autonomia” di Aipd è nata anche la collana “Laboratori per le autonomie” di Erickson: sette volumi che presentano materiali, attività, esercitazioni per insegnare le abilità fondamentali per l’autonomia ai ragazzi e agli adolescenti con disabilità intellettiva. Tutti i libri, scritti in un linguaggio altamente comprensibile e illustrati a colori, sono corredati di un’agile guida per educatori e genitori.

L’Aipd e le 51 sedi distribuite sul territorio celebrano in vario modo la Giornata coinvolgendo piazze, parchi e teatri. Tutto ciò per sottolineare l’importanza dell’educazione all’autonomia di queste persone e per raccogliere fondi per progetti studiati per la vita indipendente. Inoltre sarà presentato alle Nazioni Unite a New York nel convegno indetto per la Giornata, l’esperienza di inserimento lavorativo realizzata in Italia e in Europa, Valueable.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>